Elettric80

Cerca nel sito

Novità

PROGETTO SIMON

Sviluppo e innovazione: dalla Regione oltre 1,2 milioni per una nuova generazione di sistemi di movimentazione e navigazione. Il progetto dell’azienda reggiana Elettric80 è finanziato con i contributi della legge regionale sulla attrattività.

Lo sviluppo e la realizzazione di una nuova generazione di sistemi di movimentazione e navigazione. È questo il cuore del Progetto Simon (Sollevamento, interfaccia, movimentazione e navigazione), nato all’interno del dipartimento R&S di Elettric80. 

L’importo stanziato da Elettric80 per lo sviluppo del progetto R&S SIMON è pari a 2 milioni 785 mila euro, di cui 1 milione e 228 mila euro dalla Regione attraverso un bando per l’insediamento e lo sviluppo di imprese previsto dalla Legge regionale sull'attrattività (14/2014) per la promozione degli investimenti in Emilia-Romagna. L’impatto occupazionale aggiuntivo garantito da Elettric80 in Emilia-Romagna sarà di 60 nuovi assunti, di cui il 40% laureati.

Il progetto di Elettric80 si inserisce nel potenziamento della filiera innovativa di specializzazione in coerenza con gli obiettivi della S3Smart Specialization Strategy della Regione Emilia-Romagna, in particolare, all’interno del“Sistema della meccatronica e della motoristica” che caratterizza il territorio emiliano romagnolo.

Tra gli obiettivi: favorire l’occupazione qualificata grazie alla collaborazione con le università e le scuole superiori emiliano romagnole, valorizzare il territorio attraverso progetti di ricerca e innovazione ad alto valore aggiunto in linea con le finalità di “Industria 4.0”, promuovere un significativo impatto economico sulla filiera produttiva, accompagnato da interventi a favore della sostenibilità ambientale e sociale.
Il progetto SIMON rientra nella mission di un “Programma di investimento pluriennale” (di oltre 10 milioni di euro) che punta a favorire investimenti nella ricerca, accompagnati da un importante impatto occupazionale aggiuntivo, una significativa innovatività con riferimento a tecnologie abilitanti e digitali e provata capacità di interconnessione con il sistema produttivo e di servizi regionale. L’investimento di Elettric80 deve completarsi entro il 2020 e va mantenuto nel territorio emiliano-romagnolo per almeno 5 anni.

  • Investimenti in infrastrutture

La riattivazione dello stabilimento industriale mediante sua integrale ricostruzione ex novo, con sede in Via Provinciale 42 (Viano), adottando soluzioni ecosostenibili. La struttura è adibita ad uffici tecnici, R&S, area collaudi e testing (circa 5.000 mq.)

  • Investimento in ricerca e sviluppo

Lo svolgimento del progetto R&S triennale “SIMON”, orientato a sviluppare una nuova generazione di veicoli automatici a guida laser che si integrano alla perfezione con il concetto di “Industry 4.0”, ovvero la “fabbrica intelligente” dove convivono automazione, integrazione dei processi logistici, completa tracciabilità, sostenibilità del business con una riduzione dell'impatto ambientale.

  • Investimento sulle persone

L’impatto occupazionale aggiuntivo garantito da Elettric80 in Emilia-Romagna sarà di 60 nuovi assunti, di cui il 40% laureati.

“L’accordo di sviluppo con Elettric80 - a cui stiamo dando seguito in base all’esito del primo bando sulla Legge regionale 14/2014 (“Accordo per l’insediamento e lo sviluppo delle imprese”) - dimostra la concretezza del nostro agire come Regione - commenta l’Assessore regionale alle Attività produttive, Palma Costi -. Gli investimenti in ricerca e innovazione che abbiamo predisposto, così come per le altre 12 imprese rientranti nella prima assegnazione di risorse, permettono di aumentare la competitività del tessuto produttivo emiliano romagnolo, l’occupazione diretta e rafforzeranno, oltre all’impresa, il tessuto di piccole e medie imprese di subfornitura punto di forza dei nostri distretti produttivi che, a loro volta, incrementeranno la competitività del tessuto economico produttivo regionale con la creazione di nuovi posti di lavoro ad alta qualificazione. Da questo punto di vista, Elettric80 rappresenta una realtà all’avanguardia che ha sempre fatto della ricerca e dell’innovazione il proprio punto di forza sullo scenario internazionale. L’esito di questo bando è anche la conferma sia della reattività delle imprese sia dell’attrattività del territorio regionale. Elementi amplificati dal Patto per il lavoro e le politiche regionali, che si stanno dimostrando la risposta giusta per favorire e accompagnare la crescita e la buona occupazione in Emilia-Romagna. Per questo continueremo a investire al fine di valorizzare i nostri distretti produttivi riconosciuti e apprezzati nel mondo. Visto il positivo riscontro del primo bando, di cui l’accordo di insediamento di Elettric80 è una testimonianza, abbiamo stanziato altri 20 milioni per il bando 2018. È inoltre in corso (fino al 30 settembre) il secondo bando con altri 8 milioni di euro per le imprese che vogliano insediarsi o espandere la propria attività nel territorio regionale, puntando, in questo contesto, sugli investimenti collegati all’¢Industria 4.0¢, e quindi ad alto tasso di innovazione, con progetti su big data for business, intelligenza artificiale o realtà virtuale e aumentata. Vogliamo incentivare la straordinaria reattività delle imprese, con il nostro impegno puntando sulle competenze e sull’innovazione. L’Emilia-Romagna è al primo posto in Italia se si considera sulla quota export pro-capite e vogliamo essere riconosciuti nel mondo come distretto dell’eccellenza”.

“Il progetto di Elettric80 realizzato all’interno dell’¢Accordo regionale di insediamento e sviluppo delle Imprese¢ si inserisce in un piano di investimento complessivo molto più ampio che, grazie al supporto della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Viano, e alla stretta sinergia con le università e le scuole superiori presenti sul territorio, stiamo portando avanti da oltre tre anni- spiega il Vicepresidente e Amministratore Delegato di Elettric80, Vittorio Cavirani-. Il piano coinvolge in prima istanza l’ambito della ricerca e sviluppo, con la conseguente creazione di nuove infrastrutture e la valorizzazione del capitale umano meglio qualificato. Partendo da questi presupposti, alla fine del prossimo anno, apriremo il Polo logistico di Elettric80. Uno spazio di 12 mila metri quadrati nato dalla riqualificazione di una struttura esistente, l’ex stabilimento Isla Tiles, situato tra Viano e Rondinara per un investimento complessivo da 15 milioni di euro. Il Polo si occuperà della progettazione, ottimizzazione e produzione di LGV, Laser Guided Vehicle, sistema di punta che ha permesso all’azienda di fare la differenza all’interno del mercato internazionale dell’automazione offrendo soluzioni logistiche sempre più integrate, flessibili e modulari. L’obiettivo di Elettric80, fin dall’anno della sua fondazione, è stato quello di crescere, investendo su progetti di qualità, sviluppo del territorio e valorizzazione delle persone: sono gli ingredienti che ci hanno permesso di essere quello che siamo oggi, una multinazionale presente in 11 Paesi del mondo che nel 2021 arriverà a un fatturato di 300 milioni di euro e all’ulteriore inserimento di 250 giovani di talento: questo consentirà un incremento occupazionale rilevante per l’intera filiera produttiva”.    

“Nel Comune di Viano è presente un’eccellenza internazionale come Elettric80 che da oltre vent’anni è impegnata, prima che nel mondo, nella valorizzazione e riqualificazione del territorio in cui è stata fondata. Elettric80 da sempre investe nella creazione di infrastrutture produttive, sostiene attività sociali e sportive, valorizza i giovani, a partire dalla numerosa collaborazioni con scuole e università, e offre tante opportunità di lavoro qualificato e di crescita alle persone che abitano nella Valle e molto oltre” spiega il Sindaco del Comune di Viano, Giorgio Bedeschi. “Sono davvero orgoglioso di essere Sindaco di questo Comune - precisa - e sono consapevole di essere fortunato perché Elettric80 rappresenta la crescita e il futuro non solo per l’alto livello di innovazione tecnologia, di ricerca e sviluppo che da sempre la contraddistinguono, e che rappresentano un valore aggiunto l’intera filiera produttiva, ma anche per l’importante sostegno che offre alla vita di molte persone garantendo loro un’occupazione, la possibilità di realizzarsi professionalmente e di costruirsi una famiglia. Valori autentici e concreti che sono nel DNA di questa terra e di Elettric80”.

*Le strategie di specializzazione intelligente in Italia con la finalità di individuare le priorità di investimento in ricerca, sviluppo e innovazione che completano le risorse e le capacità produttive di un territorio per costruire vantaggi comparati e percorsi di crescita sostenibile nel medio e lungo termine.

 

Multimedia

Integration is the future