Elettric80

Cerca nel sito

Eventi

NASCE ELETTRIC80 LGV’S CARPENTRY

Valorizzare il made in Italy, sostenere la produttività e il territorio favorendo l’occupazione giovanile e riqualificando le strutture esistenti. Se ne è parlato ieri nel corso dell'inaugurazione di Elettric80 LGV’s Carpentry, il nuovo Polo produttivo con sede a Villa Minozzo, in provincia di Reggio Emilia (Via San Bartolomeo 7/c) e nato della partnership di Elettric80 e GorFar, azienda di carpenteria che conta oltre 50 dipendenti, nata nel 2005 a Carpineti e oggi con sede nel Comune di Toano. 

Sul palco, presentati da Erik Bedeschi, Operational Marketing Manager di Elettric80, Mimmo Costetti, Presidente di GorFar, Vittorio Cavirani, Direttore Elettric80, Enrico Bini, Presidente della Comunità Montana, e Enrico Grassi, Presidente di Elettric80 e BEMA; in sala i rappresentanti delle Istituzioni, dei Sindaci dei Comuni Montani e delle aziende GorFar, Elettric80 e BEMA. 

“Elettric80 LGV’s Carpentry sarà un Polo produttivo efficiente e innovativo, e un’opportunità per il nostro territorio perché offrirà a molti giovani che sono nati qui, e non solo, occasioni concrete di lavoro e di valorizzazione personale e professionale. Con Elettric80 condividiamo quindi obiettivi strategici di crescita industriale - in LGV Carpentry verranno infatti preparati e realizzati tutti i veicoli a guida laser-, ma anche e soprattutto una visione, ossia garantire un futuro florido alla nostra comunità” ha spiegato Costetti. GorFar, 

“L’automazione mi ha sempre appassionato; così undici anni fa abbiamo iniziato a collaborare con la multinazionale di Viano come fornitori esterni di componenti di carpenteria per gli LGVs, sistemi tra i più innovativi al mondo e prodotto core di Elettric80 - racconta Costetti -. Una collaborazione bellissima e sfidante. Anno dopo anno siamo cresciuti insieme fino alla creazione di questo sogno”.

Un sogno che ha portato alla riqualificazione di uno stabilimento di 2200 metri quadrati che, una volta a regime, conterà 100 persone assunte a fronte di una produzione annua di LGVs che, ad oggi, raggiunge quota 500, con aumenti significativi in futuro. Oltre ai telai, lo stabilimento LGV’s Carpentry si occuperà anche della produzione di montanti e attrezzature dei veicoli.

“Elettric80 - ha precisato Vittorio Cavirani, Direttore di Elettric80 - è da sempre impegnata per favorire l’occupazione dei giovani investendo sulle piccole imprese artigiane del territorio, attraverso collaborazioni e progetti con la Regione Emilia-Romagna, con i Comuni della Montagna e della Provincia, con scuole e università. Insieme a GorFar abbiamo aggiunto un altro importante tassello al nostro progetto industriale e territoriale”. Elettric80 LGV’s Carpentry diventa infatti il simbolo del made in Italy e del gioco di squadra.

“Mantenere la produzione dei nostri sistemi all’interno del nostro tessuto produttivo – ha detto Cavirani - è un asset strategico per due motivi. Prima di tutto, risponde alla crescita che Elettric80 sta vivendo: la vicinanza con lo stabilimento di Villa Minozzo permetterà infatti di realizzare volumi più elevati di LGVs mantenendo un controllo qualità efficiente. Realizzando internamente tutte le nostre tecnologie possiamo verificare e intervenire, se necessario, just in time, lungo tutto il processo, garantendo così ai nostri clienti presenti nel mondo la qualità e l’innovazione che da sempre ci contraddistinguono. Non solo, così facendo, daremo ulteriore valore alla terra dove siamo nati, riqualificando aree e strutture esistenti, non sempre ottimizzate, e offrendo opportunità di lavoro. La storia di Elettric80 lo dimostra: la crescita passa prima di tutto dalla qualità delle persone e dalla condivisione di valori forti, quelli che contraddistinguono la nostra comunità: spirito di gruppo, passione, impegno, senso di responsabilità e qualità. Siamo diventanti grandi restando tra queste colline e investendo prima che sulle tecnologie, sulle persone”.

 

 

 

 

Multimedia

Integration is the future